«Torna indietro

Tiama

Asse occupabilità Misura 1.1

Il progetto nazionale – Codice IT-G2-LOM-023

Referente
Galdus Soc. coop.
Via G.B. Piazzetta, 2
20139 Milano (MI)
Tel. 0257400932
Fax 0257407324
info@galdus.it
www.galdus.it

Partner
ESAE – Ente Scuola Assistenti Educatori
CSL – Associazione Consorzio Scuole Lavoro
La Strada – Associazione Ente Morale

Il progetto Tiama intende affrontare le difficoltà che i soggetti maltrattati in età evolutiva incontrano al momento dell’inserimento nel mondo del lavoro, perché spesso tali individui sono incapaci di stabilire solide relazioni e costruire un valido progetto di vita e di inserimento professionale.
L’intervento intende occuparsi, nell’area di Milano e nel suo hinterland, delle vittime dei maltrattamenti agendo tempestivamente in fase di individuazione dell’insorgere del fenomeno, per affrontarlo con professionalità e competenza e ridurre i danni sulla personalità.
Si intende mettere a punto un modello di intervento efficace e scientificamente validato in grado di rimuovere gli ostacoli di natura fisica, psicologica, relazionale, emotiva che si interpongono tra il soggetto maltrattato e la sua piena evoluzione psicofisica.
La strategia operativa prevede, da una parte, il miglioramento delle competenze degli operatori (insegnanti, formatori, operatori sociali, educatori, terapeuti) attraverso il loro coinvolgimento in attività formative; dall’altra, la costruzione di una capillare rete di intervento composta dagli attori pubblici e privati, istituzionali e informali, che rappresentano punti di riferimento in termini relazionali e di opportunità educative per il soggetto in crescita, che sia in grado di informare, coinvolgere e agire.

Il progetto transnazionale – Codice ACT 3625

Levelling barriers
Il partenariato transnazionale intende adottare un approccio integrato in grado di favorire l’inserimento socio-lavorativo dei soggetti svantaggiati, agendo sul lato della formazione, dell’istruzione e dell’inserimento lavorativo, e sul lato dell’interazione e integrazione tra beneficiari, stakeholder e mercato del lavoro. Con tale modello le PS si propongono di individuare e ridurre gli ostacoli all’inclusione.
Le attività transnazionali prevedono scambi di strumenti e loro sperimentazione, scambi di formatori e mentori, pubblicazioni sulle esperienze nazionali e sui risultati raggiunti con l’adozione di modelli innovativi, realizzazione di un sito web per lo scambio di informazioni e diffusione dei risultati, ecc.

Partner
Paesi Bassi / NL-2004/EQA/0063
Portogallo / PT-2004-033

I commenti sono chiusi.