«Torna indietro

DoMuS – Day Mother Service

Asse pari opportunità Misura 4.2

Il progetto nazionale – Codice IT-S2-MDL-037

Referente
Formazione S.p.a. – Soc. cons.
Via Bassa, 42
38014 Gardolo (TN)
Tel. 0461825353
Fax 0461435022
info@formazionespa.it
www.formazionespa.it
Partner
Società Cooperativa Scuole Materne Beato Stefano
Bellesini a r.l.
FOE – Federazione Opere Educative
I.L. – Immaginazione Lavoro
Il miglioramento della qualità del lavoro delle donne, così come la riduzione del divario tra i generi nel mercato del lavoro, trova nella difficile conciliabilità tra vita familiare e lavoro uno degli ostacoli maggiori. A tale situazione, il progetto DoMuS contribuisce in misura determinante l’inadeguatezza dei servizi all’infanzia, spesso carenti o non realmente usufruibili da parte delle famiglie. Il progetto coinvolge le province di Roma, Verona, Rimini, Forlì Cesena, Milano e Cosenza e mira al miglioramento della conciliazione tra vita familiare e vita professionale attraverso percorsi di formazione/consulenza per l’avvio del servizio domiciliare all’infanzia su modello della Tagesmutter che, negli ultimi anni, ha permesso a molte donne di reintrodursi nel mondo del lavoro. Capisaldi di tale modello sono la centralità della casa – luogo dove l’educatrice di nido familiare accoglie i bambini -, l’affidamento nominale del bambino da parte delle famiglie alla singola Tagesmutter, una forte relazione con le famiglie affidatarie, la flessibilità degli orari e la dimensione molto contenuta della comunità d’inserimento, la capillarità sul territorio – il non dover creare particolari strutture e l’utilizzo di personale residente nel luogo dà la possibilità di un’offerta capillare che si traduce in una altissima usufruibilità – e il collegamento con le varie Tagesmutter con un ente non profit che le supporta mettendoa loro disposizione professionalità altamente specializzate.

Il progetto transnazionale – Codice ACT 4467

S.E.E.D. – Social Economy and Equality Development

La PS rileva che le maggiori difficoltà legate allo sviluppo dell’impresa sociale sono rappresentate dalla mancanza di attività di programmazione sul territorio, dall’insufficiente professionalità delle risorse umane e dalla accertata mancanza di managerialità in ambito gestionale. Ogni partnership coinvolta intende promuovere, sul proprio territorio di riferimento, una rete di organismi per sviluppare iniziative e servizi di interesse pubblico, migliorare la qualità dei posti di lavoro, ridurre il divario tra i generi, promuovere l’integrazione sociale e lavorativa. L’intervento, dunque, prevede di individuare processi per lo sviluppo manageriale ell’economia sociale anche attraverso il sostegno allo scambio di metodologie e competenze di diversi paesi europei, l fine di ridurre la disoccupazione e accrescere la conciliazione tra vita professionale e personale, con un’attenzione particolare alle persone svantaggiate e ai fabbisogni dei singoli territori.

Partner
Italia / IT-G2-CAL-083
Spagna / ES-ES20040256
Polonia / PL-59

I commenti sono chiusi.